Acidità e alcalinità del suolo

Acidità e alcalinità del suolo.

I giardinieri dovrebbero attribuire grande importanza al pH del terreno. Lo misuriamo su una scala di 0 fare 14. Se l'indicatore di pH è 7, si intende, che la reazione è neutra. Un pH più basso indica una reazione acida, e più in alto – alcalino. La maggior parte delle piante preferisce un terreno con un pH di 6,5-7, alcuni, tuttavia, tollerano il terreno alcalino, e ci sono tali, per esempio.. rododendri, pieris o mirtilli, che prosperano meglio in terreni con un pH inferiore 5,5.

L'acidità o alcalinità di un terreno è il risultato della mancanza di alcuni minerali e dell'abbondanza di altri. I terreni calcarei o calcarei sono alcalini e ricchi di calcio, spesso a basso contenuto di magnesio, vive nel fosforo. D'altra parte, i terreni acidi di solito contengono grandi quantità di magnesio e alluminio. I terreni neutri forniscono l'ambiente migliore per la crescita batterica, che significa, che la decomposizione delle sostanze organiche è la più veloce in esse, e l'apporto di nutrienti a disposizione delle piante è maggiore.

Cambiamento della reazione del suolo alcalino.

È molto meglio adattare le piante al terreno con un certo pH, che cambiare la sua reazione, soprattutto perché la nuova reazione di solito non può essere sostenuta in modo permanente. I terreni alcalini sono spesso considerati fastidiosi, eppure ci sono molte specie di piante, che preferiscono tali terreni. Se sono ben drenati, sono perfetti per la crescita delle piante, le cui radici non tollerano il terreno impregnato d'acqua. Proprietari di giardini, in cui ci sono terreni alcalini, guardano perversamente con desiderio le piante che preferiscono condizioni acide, soprattutto camelie e rododendri. Il modo migliore per soddisfare desideri simili è coltivare queste piante in contenitori di terreno acido. Camelie e rododendri provengono da ambienti forestali, il contenitore deve quindi essere messo in atto, in cui le piante non saranno danneggiate dal sole cocente. Possiamo anche costruirne uno piccolo, un letto rialzato riempito con terreno acido e arricchirlo regolarmente con compost appropriato (preferibilmente da rifiuti forestali). È anche possibile abbassare il livello di pH aggiungendo zolfo al mezzo, tuttavia, non ho mai provato personalmente questo metodo.

Test di reazione del suolo:

• Possiamo imparare molto sulla reazione del nostro suolo, guardando i giardini dei miei vicini. Se notiamo molti rododendri verdi sani in loro, foglie lucenti, possiamo tranquillamente supporre, che il nostro terreno è acido. Se invece c'è una sospetta mancanza di piante che prediligono il terreno acido nella zona o se le ortensie a fioritura blu virano al rosa, è il terreno che rischia di essere alcalino.

• L'unico modo sicuro per controllare il pH di un terreno è eseguire un test. A questo scopo, abbiamo bisogno di acquistare un kit per il test del pH del terreno. Il kit include una provetta piena di soluzione, che cambia colore se mischiato al terriccio. Perché il valore del pH del terreno tende a variare all'interno del giardino, per i test, è necessario prelevare diversi campioni da diversi punti del giardino. Conducendo un test, potremmo risparmiare una fortuna, cosa spenderemmo inutilmente per piante inadeguate.