Aumentare il pH dei terreni acidi

Aumentare il pH dei terreni acidi.

giardinieri, chi coltiva terreno acido acidi, inoltre a volte sono insoddisfatti, prima di tutto allora, quando crescono gli ortaggi, la maggior parte dei quali crescono meglio in terreni neutri. Le piante della famiglia dei cavoli preferiscono terreni anche leggermente alcalini.

Una volta che abbiamo fatto un test per determinare il pH del nostro terreno, possiamo alzare un po' il suo pH, usando il calcinaio, cioè, alimentandosi con fertilizzanti a base di calcio. La calcinazione migliora anche la struttura del suolo e influisce positivamente sulla decomposizione delle sostanze organiche e sullo sviluppo di microrganismi. In linea di principio, il calcinaio può essere utilizzato indipendentemente dal tempo, tuttavia, non dovrebbe essere combinato con la fertilizzazione organica. La calce reagisce con l'azoto contenuto nel letame – questo processo produce ammoniaca, che può essere dannoso per le piante. La maggior parte dei giardinieri usa il calcare in autunno, scavare aiuole prima dell'inverno. La quantità di calce dipende dal pH iniziale del terreno, il suo tipo e specie di piante coltivate. Puoi dire grosso modo, che in caso di terreno con pH 5,5 noi aggiungiamo 130 g wapna na 1 m2 di terreno sabbioso, 190 g na 1 m2 di terreno argilloso sabbioso i 260 g na 1 m2 di terreno argilloso. Quando il pH del terreno è 6, aggiungiamo di conseguenza: 118 g, 155 g io 215 g.

In pratica, se stiamo andando a scavare 10 m2 di terreno argilloso con pH 6, misuriamo circa 2 kg di lime e cospargerlo uniformemente durante lo scavo. Importante, controllare regolarmente il pH del terreno – poi vedremo, se la dose di calce utilizzata è appropriata. Vale la pena saperlo, che il livello di pH aumenta anche la cenere di legno.

Durante la calcinazione, non dobbiamo dimenticare di prendere precauzioni – dovremmo lavorare con guanti e occhiali protettivi. Non effettuiamo calcinazione in caso di vento.