Scavare il terreno – Come scavare

Scavare il terreno – Come scavare.

1. Se non siamo abili a scavare, Sicuramente, dopo il primo giorno di lavoro, sentiremo dolori alle braccia e alle gambe. Ma migliorerà ogni giorno che passa passing.

Se facciamo il lavoro in modo improprio, possiamo mettere a dura prova la colonna vertebrale. Prima di tutto, devi avere lo strumento giusto. Quando stiamo in piedi, il manico della forchetta o della vanga dovrebbe arrivare fino alla vita. La colonna vertebrale non deve essere piegata durante lo scavo, ma le ginocchia.

2. La lama della vanga deve essere conficcata nel terreno, preferibilmente ad angolo retto, spingendo con il piede.

Se la lama viene martellata con un angolo maggiore, scaveremo il terreno a una profondità minore. Raggiungere la profondità prevista richiederà quindi un doppio lavoro.

Come con tutti gli strumenti con elementi taglienti, dovremmo prendercene cura, in modo che la lama della vanga sia sempre affilata. Grazie a questo, taglieremo il terreno più facilmente.

Quando scavare? – Najlepiej oczywiście wybrać słoneczny przyjemny dzień. È molto difficile scavare nel terreno bagnato, e ancora più difficile in secca e crosta. È meglio bagnare tale terreno con abbondante acqua alcuni giorni prima dello scavo pianificato. Il momento migliore per eseguire questa procedura è l'autunno – il terreno allora ha abbastanza tempo, sistemarsi e strutturarsi prima della semina o della semina primaverile. Possiamo scavare terreni leggeri anche in primavera, anche se poi vale la pena prenderli subito, per ridurre la superficie di evaporazione. Ricordiamoci, per non piantare piante subito dopo aver scavato. È meglio aspettare almeno un mese con questo, in modo che il terreno che si deposita non strappi le loro radici.

Forchette o una vanga?

Alcune persone preferiscono scavare il terreno con un forcone, bere sculacciata. Una vanga se è abbastanza affilata – possiamo tagliare il tappeto erboso e le radici. Il forcone, invece, uccide meno lombrichi, è più facile scavare il terreno con loro e rimuovere le erbacce. Se il terreno è roccioso, siamo condannati al forcone – con una vanga, non faremo molto in una situazione del genere. Ricordiamoci, sono disponibili strumenti di varie dimensioni. A volte vale la pena optare per una pala con una lama più piccola. Probabilmente ci lavoreremo più a lungo, ma saremo meno stanchi.