Borsuk – Meles meles

Borsuk – Meles meles

Il tasso non assomiglia per niente a una martora. Si potrebbe dire, che è una forma di transizione dalle martore agli orsi. Il suo aspetto pigro e massiccio e il modo in cui cammina lo rendono, che il tasso sembra un orsetto. La sua scia a cinque dita è lunga 7-10 cm (3). Il tasso si trova in tutta Europa ad eccezione della Scandinavia e a Creta e in Asia Minore, da dove arriva in Estremo Oriente. Vive nelle steppe boscose, scegliendo pendii particolarmente incolti, dove con i suoi forti artigli scava profonde tane. È un labirinto di corridoi che si intersecano e che superano la lunghezza 10 sto scendendo a 5 m. Una tana così spaziosa ha numerosi ingressi ed è pulita, a differenza delle tane di volpe, in cui ci sono resti di cibo. La tana del tasso è completata da una spaziosa, una camera cieca mandata con l'erba, muschio e foglie. I tuoi escrementi (4), grigio e allungato (6—8 cm di lunghezza e 2 cm di spessore) il tasso giace in una buca scavata a questo scopo vicino alla tana.

Borsuk è onnivoro. Si nutre di piccoli vertebrati, insetti, bacche e radici. Ci tiene molto alla sua pelliccia, che pulisce e pettina con artigli e denti. I tassi forniscono anche servizi gli uni agli altri (2), che, oltre alla funzione fondamentale, esprime anche le relazioni sociali tra gli individui, e si calma anche, poiché questa azione è considerata un riflesso amichevole quando si incontrano due tassi. I tassi sono una specie sociale. Sono cacciati individualmente.

Il peso corporeo di un tasso è di 10 fare 16 kg, ma in autunno, prima di svernare, alcuni maschi pesano anche fino a 20 kg. Il tasso ha una veste grigio-nera e una caratteristica maschera bianca e nera (1). La lunghezza, compresa la coda, è di 80-100 cm. Alla base della coda corta (15—19 cm) c'è uno sbocco per le ghiandole odorifere. Le secrezioni del tasso segnano il loro territorio, ma si usa anche per riconoscersi in calore, che si verifica in luglio e agosto. Il periodo di insorgenza del caldo, invece, varia a seconda del luogo di esistenza. In alcune regioni potrebbe iniziare a gennaio, e in altri, potrebbe finire in ottobre. La gravidanza può o non può essere prolungata a seconda del periodo di fecondazione. A marzo o aprile la femmina partorisce 2 fare 5 cuccioli, cieco e coperto di radi capelli bianchi, che nutre con il latte per ca 3 mesi. Giovane borsuki iniziano a vederci dopo un mese, e alla fine dell'estate mostrano una certa indipendenza. Non di rado, però, trascorrono l'inverno con la madre. specie di selvaggina.