Faina – martedì foina

Faina – martedì foina

Faina, proprio come quello della foresta, è ricercato per la pelliccia. Al di là delle isole britanniche e della Scandinavia, la faina vive in tutta Europa, così come sulle isole del Mar Mediterraneo, in Asia Minore e Asia Centrale. Sembra una martora di bosco, differisce solo nei dettagli: il busto e i piedi sono più corti, è più tozzo e più massiccio (1). Il suo pelo castano non è esattamente della stessa tonalità. La macchia sotto il collo è bianca, ma più grande e non termina bruscamente come una martora (2), ma arriva fino agli arti anteriori (3). Inoltre, alla faina (4), a differenza della martora (5), i piedini non sono pelosi, e liscio e flessibile. Questo può essere chiaramente visto sulle piste nella neve o nel fango. L'impronta della martora a cinque dita è sfocata, faina - molto pronunciata. I due alberi di martora differiscono anche per la lunghezza della coda: coda di martora (4) è più corto di quello della martora (5). Finalmente, faina e martora non vivono nello stesso habitat. La martora predilige le aree boschive, mentre la faina sta vicino agli insediamenti umani, che forse assomigliano alle sue rocce, che sono i suoi habitat preferiti.

La faina si nutre allo stesso modo della martora. Caccia uccelli e piccoli vertebrati, integrando il suo cibo a base di carne con insetti, uova e mirtilli. Ci sono, tuttavia, differenze nella composizione del cibo: La faina si nutre principalmente di animali, che cattura su pendii rocciosi e nei cortili. Elimina molti piccoli roditori, come topi di campo e di bosco, ma può anche causare danni considerevoli agli allevamenti di pollame e selvaggina da penna. La faina si riproduce allo stesso modo della martora. Le uova fecondate richiedono del tempo per svilupparsi ulteriormente, in modo che l'embrione inizi a svilupparsi nell'utero solo alla fine dell'anno. specie protette.