codardo – Putorius putorius

codardo – Putorius putorius

Tutti i mammiferi hanno ghiandole odorifere. Si trovano in diversi punti del corpo. Molte specie si orientano principalmente attraverso l'olfatto e utilizzano le secrezioni di queste ghiandole come mezzo di comunicazione. Lo lasciano sulle pietre, per terra, su tronchi e rami, definendo così l'area della loro esistenza. Se qualche intruso va oltre quel confine, si mette a rischio di attacco. Anche le ghiandole odorifere svolgono un ruolo importante durante la stagione degli amori, in coppia o ancor più come misura difensiva, scoraggiare qualsiasi aggressore. È un dispositivo di difesa, derivante dall'evoluzione secondaria, è molto significativo in un codardo. Usa le sue ghiandole anali per spaventare l'avversario. Inseguito da un cane o da una volpe, cosparge l'ambiente circostante di muco disgustoso, che gli permette di evitare quasi immediatamente le zanne dei suoi inseguitori. Il codardo vive in pianura e in montagna, nei campi e nei boschi, e spesso vicino ad insediamenti umani. Gli piace la vicinanza dell'acqua. Si verifica in gran parte d'Europa. A est, il confine della sua presenza è il Volga, Don i pasmo Uralu. Non è presente in Irlanda, nel nord della Scandinavia, sulle rive del mare Adriatico e nel sud dei Balcani. In Africa si trova nel nord-ovest del Marocco.

codardo si nutre di rettili, rane e insetti e piccoli vertebrati, spesso attacca la piccola selvaggina. Ecco perchè, ma anche per una bella pelliccia, viene sparato o intrappolato in alcuni paesi. Solo le armi da fuoco possono cacciare in Polonia.

Sulla presenza di un codardo (1) le impronte a cinque dita delle sue zampe e dei suoi escrementi testimoniano (6—8 cm di lunghezza e 12 mm di spessore) attorcigliato in una corda (3). L'impronta della zampa anteriore ha dimensioni 2 sopra 3,5 cm, posteriore - 4 sopra 4,5 cm (4).

Vigliacco della steppa (Putorius eversmann) (2) ha il pelo nero e giallastro. Si sposta lentamente a ovest delle steppe boscose dell'Europa sud-orientale in cui abita. È una specie che si trova principalmente nei campi.

Entrambe le specie si riproducono allo stesso modo. La stagione degli amori va da marzo ad aprile, ma a volte si estende a giugno.

La femmina, dopo 40-43 giorni di gravidanza, partorisce i cuccioli tra aprile e agosto in un nascondiglio sotterraneo. La cucciolata è composta da 4-9 piccoli, che iniziano a vedere dopo 28-36 giorni. I giovani codardi diventano adulti e riproduttivi dopo nove mesi. Entrambe queste specie si riproducono allo stesso modo.

specie di selvaggina.